E’ fatto divieto di ogni attività sportiva e motoria all'aria aperta

Pubblicata l’Ordinanza n. 16 del 19/03/2020 con ulteriori prescrizioni al fine di contenere il rischio di diffusione del COVID_19:

  • E’ fatto divieto di ogni attività sportiva e motoria all’aria aperta (strade, viali, aree verdi etc..), che non siano richieste per oggettivi motivi sanitari (certificati) e/o per brevissimi periodi nei restanti casi, nel rispetto delle dovute misure cautelative già disposte (divieto di assembramento, distanza minima di un metro nei contatti sociali), praticabili, comunque, solo entro una distanza massima di 500 m. dalle proprie abitazioni;
  • E’ fatto divieto ai proprietari di animali domestici di condurli in luoghi distanti dalle proprie abitazioni oltre i 500 m. da esse, nel rispetto delle dovute misure cautelative già disposte (divieto di assembramento, distanza minima di un metro nei contatti sociali);
  • E’ disposta la chiusura di tutti i parchi, giardini e aree attrezzate, con o senza recinzione;
  • E’ disposta la chiusura al pubblico del cimitero comunale, fatte salve improrogabili esigenze particolari da valutare caso per caso.

In caso di mancata ottemperanza agli obblighi della presente ordinanza, si procederà alla denuncia all’Autorità competente per l’accertamento delle responsabilità, ai sensi dell’art. 650 c.p. e verrà altresì applicata ai trasgressori la sanzione amministrativa da 25,00 € a 500,00 € così come stabilito dall’articolo 7-bis del D.lgs. 267/2000

ORDINANZA N. 17 del 21/03/2020 Ulteriori prescrizioni a modifica della precedente Ordinanza Sindacale n° 16 del 19/03/2020 al fine di contenere il rischio di diffusione del COVID-19

E’ fatto divieto di ogni attività sportiva e motoria all’aria aperta (strade, viali, aree verdi etc..), che non siano richieste per oggettivi motivi sanitari (certificati) e/o per brevissimi periodi nei restanti casi, nel rispetto delle dovute misure cautelative già disposte (divieto di assembramento, distanza minima di un metro nei contatti sociali), praticabili, comunque, solo entro una distanza massima di 250 ml. dalle proprie abitazioni; – E’ fatto divieto ai proprietari di animali domestici di condurli in luoghi distanti dalle proprie abitazioni oltre i 250 ml. da esse, nel rispetto delle dovute misure cautelative già disposte (divieto di assembramento, distanza minima di un metro nei contatti sociali);

Fonte: Comune di Riano


0 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.